effettobibbia 2019

decima edizione

23 marzo - 4 maggio

UMANO TROPPO UMANO

Davide: da pastore a re

שמואל- Shemuel (1-2 Samuele)

 

Nell’ampia e variegata galleria di personaggi biblici, nessuno come Davide si offre al lettore in modo tanto sfaccettato e intrigante: in lui si fondono tragedia e riscatto, divino e umano, peccato e perdono, regalità e tradimento, teologia e politica. Un uomo dal multiforme ingegno, abitato dai suoi fantasmi come un eroe shakespeariano, amato da Dio e non dai suoi figli.

Nell’edizione 2019 di Effettobibbia ci soffermeremo sulla prima parte della sua esistenza, che da pastore lo vede innalzarsi al ruolo di re di Israele (da 1Sam 16 a 2Sam 2). Nella storia dell’ascesa al trono la figura di Davide, intrecciata con quella di Saul, appare di volta in volta come quella dell’eletto di Dio, del musico, dell’eroe combattente, del fuggiasco, dell’avventuriero capobanda. Il tutto in un lungo racconto che esplora gli interrogativi cruciali della legittimità del potere monarchico.

Nel racconto biblico come pure nelle molteplici riletture di cui è stato oggetto, Davide ci appare quindi nella sua irriducibile molteplicità e umanità. Umano troppo umano, appunto.

 

 

 


 

 

 

Scarica la locandina

    

Scarica il pieghevole

 

 

con il sostegno di

             

 

 

con il contributo di

      

 

 

Questo sito utilizza i cookie per il corretto funzionamento delle pagine web.

Proseguendo la navigazione del sito o confermando tramite il tasto sottostante fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies. Per ulteriori informazioni