• ediz2019
  • ediz19_2
  • sl1
  • sl2
  • sl3
  • sl4
  • sl6
  • sl7
  • sl8
  • sl9
  • sl10
  • sl16
  • sl11
  • sl12
  • sl13

Teatro 2019

Umano troppo umano - DAVIDE, da pastore a re - Effettobibbia 2019

 

      

scarica la locandina

 

SABATO 13 APRILE ORE 21.00

Sala delle Carte del Teatro alle Grazie

Viale Papa Giovanni XXIII, 13 - Bergamo

TEATRO R.A.S.E. EUROPA

“SAUL” di Vittorio Alfieri

Lettura teatrale a cura di
VIRGINIO ZAMBELLI e FABRIZIO BRENA

 

Il Centro Culturale delle Grazie propone una lettura drammatizzata di ampi brani del dramma Saul di Vittorio Alfieri, composto a Roma fra il 1781 e il 1783 ed ispirato al racconto biblico narrato nel primo libro di Samuele. Il vecchio re ebreo Saul nutre gelosia nei confronti del genero David per il fatto che i sacerdoti lo hanno predestinato al trono al posto del sovrano regnate, da loro maledetto. Sfuggito alle persecuzioni del suocero, David torna per combattere nel momento decisivo della guerra contro i Filistei: ma l’ira del re scoppia terribile alla notizia che questi ha ricevuto dal sommo sacerdote la spada del gigante Golia. Il canto di David riesce a placare il re, ma solo momentaneamente: Saul ridiventa subito arcigno e sospettoso, ondeggiando fra ira, disprezzo e lamento, fino ad avventarsi con la spada in pugno contro il genero. Allontanatosi, David intima all’esercito di attaccare battaglia il giorno dopo; frattanto, accecato dall’orgoglio e tormentato dai sospetti, Saul ha creato ormai la solitudine intorno a sé. Nella notte giunge improvvisa la notizia che i Filistei hanno prevenuto l’assalto e hanno distrutto le forze degli Israeliti: a tale annuncio l’antica fierezza torna nell’animo del re e la rovina lo trova sconfitto, ma non domato, e per l’ultima volta erge altera la fronte sfidando quel Dio implacabile che è stato il suo vero e solo antagonista.

In questo dramma, definito dal critico Attilio Momigliano come “la più densa espressione del mondo eroico e procelloso che ribolliva nell’anima dell’Alfieri”, il poeta ha rappresentato uno di quei tempestosi contrasti in cui l’uomo, sconvolto da passioni opposte che lo portano quasi a smarrire la ragione, rivela a se stesso e agli altri gli abissi dell’animo umano. Il dramma di Saul e del suo convulso e vano antagonismo verso Davide, preconizzato a succedergli, è il dramma della tirannide che a sua volta viene schiacciata dal peso di un dominio superiore: quello del Dio vendicatore. Per grandiosità di concezione e potenza espressiva un solo personaggio del teatro classico può essere paragonato a questo biblico re alfieriano che lotta contro la maledizione divina, contro il mondo familiare che crede ostile e soprattutto contro se stesso: Re Lear di Shakespeare.

La scelta e la presentazione dei testi sarà a cura di Fabrizio Brena, coordinatore del Centro Culturale delle Grazie. L’allestimento e la regia saranno ad opera di Virginio Zambelli, direttore del Teatro R.A.S.E. Europa. In scena saranno presenti quattro attori che interpreteranno rispettivamente le parti di Davide, Saul, Gionata e Micol.

 

ingresso libero

 


 

Edgar Degas Davide e Golia (1863)

 

 

martedì 16 aprile ore 20,45

CineTeatro Agorà di Mozzo BG

 

IO SONO DAVIDE

spettacolo del laboratorio teatrale scuola ABF di Curno Bg

conduzione e regia di Lucio Guarinoni

 


 

 

sabato 4 Maggio ore 16,30

Auditorium piazza della Libertà, Bergamo

 

IO SONO DAVIDE

spettacolo del laboratorio teatrale scuola ABF di Curno Bg

conduzione e regia di Lucio Guarinoni

 

Spettacolo del laboratorio teatrale
con ragazzi e ragazze tra i 13 e i 18 anni

a cura di G. Costantini e L. Guarinoni  

in collaborazione con coop. Il Pugno Aperto e coop. Ruah

 

 

ingresso libero

 

 

Questo sito utilizza i cookie per il corretto funzionamento delle pagine web.

Proseguendo la navigazione del sito o confermando tramite il tasto sottostante fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies. Per ulteriori informazioni